Presentazione e storia del Centro


Nel maggio del 1991 venne istituito presso l’Ateneo bolognese il "Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Vittimologia" promosso dai Dipartimenti di Sociologia, di Psicologia, di Scienze dell’Educazione e dall’Istituto di Medicina Legale ai quali, in breve tempo, si aggiunsero il Dipartimento di Discipline Giuridiche, dell’Economia e dell’Azienda ed il Dipartimento di Scienze Economiche.

Dal febbraio del 2000 il Centro prese il nome attuale di "Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Vittimologia e sulla Sicurezza" (CIRViS).

In seguito alla riforma universitaria attuata con la Legge 240/2010, il Centro, nel settembre 2013,  è diventato un'articolazione del Dipartimento di Sociologia e Diritto dell'Economia prendendo il nome di "Centro Interdisciplinare di Ricerca sulla Vittimologia e sulla Sicurezza", mantenendo l'acronimo CIRViS.

Infatti, tutta l’attività del CIRViS è da sempre contrassegnata da un preciso taglio interdisciplinare, che rappresenta l’elemento centrale nell’approccio adottato dal Centro allo studio dei problemi della devianza, della sicurezza e, soprattutto, della vittimizzazione, evidenziando la necessità di affrontare queste tematiche in modo integrato e coordinato rispetto ai contributi ed agli spunti che le singole discipline sono in grado di offrire. Proprio in riferimento alle tematiche concernenti la sicurezza e le vittime, il CIRViS contribuisce a promuovere ed organizzare seminari, convegni, giornate di studio, corsi di alta formazione, ricerche e pubblicazioni scientifiche.

 

Le origini del Centro - Lo statuto del 1991

Responsabile scientifico del CIRVIS


Bisi Roberta

Professore ordinario
Dipartimento di Sociologia e Diritto dell'Economia
Strada Maggiore, 45  - 40125 Bologna 
e-mail: roberta.bisi@unibo.it


Docenti e Ricercatori


I docenti e ricercatori coinvolti nelle attività del CIRVIS.







I collaboratori


Il Centro si avvale, nell'ambito della propria attività di ricerca, di collaboratori di riconosciuto e comprovato sapere.